Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2011

Ottobre 2011. A Trieste riaperti i musei dedicati a Svevo e Joyce

Venerdì 14 ottobre, alle ore 17, nella sede di via Madonna del Mare 13, 2° piano, il Museo Sveviano e il Museo Joyce sono stati riaperti al pubblico con una breve cerimonia di inaugurazione. Nell’occasione è stato presentato il nuovo allestimento degli spazi espositivi realizzato anche nell’intento di celebrare il 150° della nascita di Italo Svevo.
Il riallestimento – come rendono noto l’Assessorato comunale alla Cultura e il Servizio Bibliotecario Urbano – comprende un nuovo impianto di illuminazione e nuove bacheche appositamente realizzate per meglio valorizzare il patrimonio museale costituito dai rari oggetti sopravvissuti al bombardamento della villa di Svevo: la sua penna d’oro, il suo violino, l’armadio-libreria che contiene alcuni libri della sua biblioteca personale. Una speciale grafica offre al pubblico la possibilità di osservare i rari manoscritti e le pagine curiose e spesso divertenti racchiuse nella corrispondenza privata dello scrittore e nelle carte di famiglia, men…

"En plein air" fino al 30 ottobre 2011 a Tolmezzo, Palazzo Frisacco

Immagine
Il titolo di questa mostra d'arte contemporanea, aperta a Palazzo Frisacco, allude a quella metodologia artistica che ha segnato l'opera degli impressionisti, certamente tra le correnti artistiche più celebri della storiografia artistica. All''interno del ciclo "Arte e Natura" organizzato da Comunicarte per Palazzo Frisacco a Tolmezzo non poteva mancare un richiamo, un riferimento, a quelle tipologie di opere che hanno rivoluzionato nell' '800 tutto ciò che era "accademia" e che hanno fatto la fortuna dei grandi musei internazionali. Certo, nella contemporaneità non ha più senso di parlare di "en plein air", sebbene sia un modo operativo possibile, perché l'artista, per creare, si avvale di tutti i possibili modi per ispirarsi, non da ultimo guardando al mondo virtuale.

Alla Galleria Spazzapan la mostra di Liliana Cossovel

Un anno fa, il 15 ottobre 2010, la Galleria Spazzapan veniva riaperta dopo un importante intervento di ristrutturazione e ampliamento degli spazi espositivi che ha proiettato la Galleria nel cuore del centro urbano dando sostanza fisica alla centralità simbolica che l'istituzione ha sempre avuto sul territorio.Oggi, a distanza di un anno, l’impegno congiunto e sempre più incisivo dei tre enti che partecipano alla gestione – Provincia di Gorizia, Comune di Gradisca d’Isonzo e Fondazione Carigo - sostenuto e sollecitato dal lavoro di un valido comitato scientifico indipendente - Maria Masau Dan, Isabella Reale e Raffaella Sgubin - vuole dare nuova forza e vigore a una politica culturale tesa a valorizzare le espressioni più innovative della cultura contemporanea.
Così, dopo la mostra "Spazzapan a Torino. Le collezioni Accati e Villa", che ha messo in luce gli aspetti meno noti della vicenda artistica e umana di Spazzapan, è ora la volta della rassegna dedicata a Liliana Co…