Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2013

In mostra la grande eredità storica della Provincia di Gorizia

Immagine
In tempi di soppressione annunciata di un certo numero di Province, se non addirittura della Provincia come istituzione, il progetto di quella di Gorizia di indagare e presentare le proprie plurisecolari origini potrebbe sembrare operazione revanchista.
In realtà la mostra “La Provincia di Gorizia e Gradisca: autonomia e Governo 1861-1914. Letture di territorio” allestita nella sede di Borgo Castello dei Musei Provinciali di Gorizia dall’8 giugno al 3 novembre 2013 è frutto di un progetto e di studi avviati in tempi non sospetti, con un obiettivo non di autocelebrazione, bensì di riflessione su una storia che in Italia si presenta pressoché unica.
L’attuale Amministrazione Provinciale, infatti, è erede di una istituzione molto antica e illustre, la Contea di Gorizia. I suoi primi signori, i conti di Gorizia appunto, apparvero sulla scena europea già agli inizi del XII secolo e riuscirono ad ascendere fra le famiglie più potenti del Sacro Romano Impero. Alla loro estinzione nel 1500,…

Le magie del mobile carnico in mostra al Museo Gortani

Immagine
“SPLENDORI DEL TALENTO, le magie del mobile carnico” è la mostra che si è aperta sabato 15 giugno al Museo Carnico delle Arti Popolari di Tolmezzo e che si potrà visitare fino al 29 settembre. Un'iniziativa che valorizza i tesori di un bellissimo museo, sempre meritevole di una visita per la varietà e la ricchezza di testimonianze sulle tradizioni della Carnia e sulla qualità della produzione artigianale di questo particolare territorio.
Sono esposti un centinaio di pezzi tra cassapanche, letti, armadi, armadi a muro, sedie, culle e credenze di produzione locale e si inserisce all’interno del progetto “Carnia ‘700” che intende fare piena luce sull’importanza di questo momento storico. >>>

Castello di Miramare lasciato solo

Immagine
Da almeno un anno, ma forse anche da più tempo, il Castello di Miramare è al centro di un attacco mediatico senza precedenti da parte della stampa triestina, che, di articolo in articolo, con una implacabile regolarità, ne ha fatto il simbolo del degrado del patrimonio culturale statale, insomma una specie di "Pompei del Nord", dove regnano trascuratezza, abbandono, negligenza, incompetenza, ecc. ecc. distribuiti equamente tra Soprintendenza locale e uffici ministeriali. Ormai non fa neppure più notizia. I titoli allarmistici, come i commenti virgolettati dei cittadini indignati, si sono sprecati. Ma chi ha lanciato queste accuse, in realtà, ha sempre evitato di approfondire, non ha certo allargato lo sguardo dai soliti funzionari - sempre colpevoli, sempre assenteisti - al "sistema" economico, politico, sociale, in cui Miramare è inserito, che è ben più vasto delle stanze della Soprintendenza ai beni artistici. >>>

Chiude il 2 giugno la mostra "Per sedersi" alla Galleria Spazzapan di Gradisca

Immagine
Fino a domani 2 giugno si può visitare alla Galleria Spazzapan di Gradisca d’Isonzo la bella esposizione "Per sedersi"dedicata a Werther Toffoloni, figura di fama internazionale dell’ industrial design del Friuli Venezia Giulia, che, a partire dalla seconda metà degli anni Cinquanta, ha saputo trasformare la fabbricazione tradizionale del mobile friulano, e segnatamente delle sedie, in produzione ad alto livello, attenta al design e capace di conquistare i mercati mondiali. Attraverso l'esposizione delle sue opere - in molti casi corredate da disegni e appunti progettuali - realizzate in oltre cinquant'anni di attività si intende mettere in risalto l'eccellenza di una produzione in cui la conoscenza dei materiali e dei processi lavorativi si unisce alla cultura del progetto e alla creatività: una visione a tutto campo che coniuga arte e vita contemporanea e che segna l'inizio di un nuovo filone di attività della Galleria Spazzapan dedicato all’industrial desi…