Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

Ce la può fare il Comune di Gorizia a gestire i Musei provinciali?

Immagine
Sulla questione dei Musei provinciali di Gorizia e la scelta del loro destino quando cesserà di esistere la Provincia, è in corso dallo scorso anno un vivace dibattito, che, però, ha sempre più i connotati di un puro scontro politico tra destra e sinistra, tra Comune di Gorizia e Regione. L'intervento più interessante fino ad ora sembra essere stato quello del prof. Silvano Cavazza riportato nel blog di forumgorizia ( http://forumgorizia.blogspot.it/2015/07/i-musei-provinciali-di-gorizia.html ) con alcune risposte e controrisposte. Cavazza evidenzia i limiti di entrambe le soluzioni (1. passaggio dei musei al Comune 2. gestione dei musei da parte della Regione nell'ambito dell'Istituto per il Patrimonio culturale di Villa Manin) ma soprattutto sottolinea il disinteresse che c'è stato da parte di TUTTE le istituzioni goriziane verso la rappresentazione museale della storia locale. Non c'è un solo luogo, a Gorizia, in cui si racconti in modo efficace, completo e docum…

Entro il 2017 un grande Memoriale della Grande Guerra a Redipuglia. Sarà vero?

Immagine
Mentre in tutta Europa i musei dedicati alla storia della prima guerra mondiale si sono rinnovati e riaperti prima del 2014, in Italia appena si spera di fare qualcosa entro il 2018. Il caso di Redipuglia si può tranquillamente definire una vergogna nazionale, lo specchio più veritiero delle condizioni in cui si trova il sistema dei beni culturali, un disastro da cui non si riesce a risollevarsi neppure in presenza di importanti celebrazioni e anniversari. Con tanti soldi dispersi in iniziative inutili, che si dimenticano il giorno dopo.
O con invenzioni assurde come la “Piazza delle Pietre d’Italia”, un'idea da bricolage patriottico che poteva venire negli anni Trenta, ma che non ha veramente alcun significato, neppure simbolico, nella società attuale. Inaugurato in un'atmosfera a dir poco deprimente malgrado gli sforzi della povera ministra della Difesa di dare solennità alla cosa.
Se per Redipuglia, luogo simbolo dell'immane sacrificio rappresentato dalla guerra, non s…

Il castello di Miramare conquista l'autonomia

Immagine
La notizia ha sopreso tutti. Alla fine il Ministro Franceschini ha deciso che per chiudere con le polemiche che circondano da anni la gestione del Castello di Miramare è più conveniente inserirlo nell'élite dei grandi musei (anche se "non ci azzecca" proprio nulla con la Galleria degli Uffici o la Pinacoteca di Brera!) e toglierlo dalle mani degli Enti Locali che fino ad ora hanno solo chiacchierato e si sono regolarmente indignati, ma non hanno tirato fuori né una buona idea, né finanziamenti...
Infatti già in settembre la posizione dello Stato era abbastanza chiara: Mihttp://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2015/09/03/news/ma-il-governo-non-molla-sul-parco-di-miramare-1.12030129?refresh_ce
"Il Piccolo" del 21 gennaio non ha mancato di dare enfasi alla novità titolando "Un manager e otto saggi per il rilancio di Miramare". Ecco il testo dell'articolo:
"Un direttore, forse straniero, affiancato da otto super-esperti. Il futuro di Miramar…