Risiera di San Sabba, da lager a museo

Giorno della memoria 2013 … L'edificio delle camerate venne completamente privato del tavolato dei solai, lasciando a vista quattro piani di maglia strutturale. In questo modo dal piano terra si vede un'inquietante successione di croci, sia lungo l'asse longitudinale che quello trasversale, ripetute in altezza sui quattro livelli. L’esposizione museale cede il posto a uno spazio sacro ribattezzato “Sala delle croci”. Come nei cimiteri della Grande Guerra vengono affilate infinite croci identiche, “perché la croce fu scelta come il simbolo comune della morte e della speranza” del sacrificio supremo e della rinascita.
Dal volume: M. Mucci, La Risiera di San Sabba. Un’architettura per la memoria. LEG, Gorizia, 1999

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Artisti friulani tra Otto e Novecento: Antonio Camaur (1875-1919)

Dove sono le opere di Lucio Fontana dei musei friulani?

Chiude l'AIM, Alinari Image Museum, di Trieste.